Cavitazione Estetica

Parlando di inestetismo femminile quello più comune è la cellulite, che oggi colpisce oltre il novanta per cento delle donne. Prende di mira tutte le donne e lo fa indistintamente: alte, basse, magre e in carne, top-model e casalinghe. Per cellulite si intende il deposito di grasso che si mostra esteriormente con le odiate fossette, simili alla buccia d’arancia. Essa si forma a causa dell’alterazione di quello strato sottocutaneo e particolarmente ricco di cellule, chiamato pannicolo. Se si verifica una cattiva circolazione sanguigna, i liquidi ristagnano fino ad ingrossarsi ed infiammarsi, producendo così gli accumuli di cellulite. È un problema tutto femminile, in quanto, nella donna, il grasso è organizzato in sezioni, divise da fibre di collagene. Senza preavviso, si forma nelle cosce, nelle caviglie, nelle natiche, sui fianchi, sullo stomaco e nelle braccia. Alla formazione della cellulite contribuiscono diversi e spesso inattesi fattori, non succede mai per una semplice ragione, ma per vari problemi spesso collegati fra loro. Il motivo principale è quello ereditario, al quale va aggiunta una scarsa somministrazione di liquidi ed acqua in particolare, uno stile di vita piuttosto sedentario, problemi nella digestione, cattive abitudini alimentari, senza trascurare lo stress e l’eccessiva tensione accumulata quotidianamente. Oggi, i rimedi consigliati per sconfiggere la cellulite sono davvero svariati, alcuni invasivi ed altri più leggeri, sia nel lungo termine, sia nel breve termine. Ultimamente, il metodo proposto con maggior successo è la cavitazione ultrasonica. È un trattamento non invasivo, che funziona sfruttando ultrasuoni a bassa frequenza, perciò non udibili dall’orecchio umano. Gli ultrasuoni, producono il movimento degli interstizi adiposi che contengono liquidi. Le cellule, grazie all’effetto cavitazionale, si scontrano tra loro, implodendo e rompendosi. Alla fine, i composti di cellulite vengono drenati per massaggio oppure naturalmente. La cavitazione estetica ha ultimamente preso piede con forza anche in Italia ed i centri estetici che la suggeriscono come il miglior rimedio possibile contro la cellulite, crescono sempre di più. I risultati ottimali si verificano dopo una dozzina di sedute. Il trattamento avviene passando una semplice e piccola apparecchiatura indolore, nei punti in cui ristagna la cellulite, producendo onde ultrasoniche; la paziente non avverte alcunché e la seduta si protrae per un quarto d’ora circa, tempo già sufficiente a ridurre gli strati. I primi importanti risultati si possono apprezzare già dopo quattro sedute. Alla fine, l’operatore, effettua dei massaggi per facilitare il drenaggio dei liquidi creati dalla rottura delle cellule lipidiche (vedi lipocavitazione). Ai trattamenti di lipocavitazione, ricorrono, in genere, ragazze e donne desiderose di modellare o snellire i propri glutei, i fianchi e le cosce. Solitamente non si verifica una perdita di peso, ma le sedute aiutano a realizzare un apprezzato contorno della zona appena trattata. Pertanto, la maggior parte dei centri estetici, sconsigliano questa pratica a tutte le donne obese, per le quali è maggiormente indicato uno stile di vita più consono e sano, comprensivo di una corretta alimentazione e supportato da un quotidiano esercizio fisico. Non perdere l’occasione offerta da Studio Foro Buonaparte per la cavitazione e la lipocavitazione.