Yogurt di Kefir

Preparare del buon yogurt in casa non è affatto cosa difficile!! Basta avere i grani di kefir ed il gioco è fatto!! Un po’ di latte, qualche ora di fermentazione ed il vostro cremoso e saporito yogurt di kefir è pronto per essere consumato!! Vediamo come prepararlo!! Yogurt di kefir Ingredienti Difficoltà facile Tempo di preparazione 5 minuti + 24-36 ore di fermentazione Preparazione Mettete i grani di kefir in un contenitore di vetro e versatevi sopra il latte. Potete utilizzare il latte che preferite: latte di mucca, di capra, fresco o a lunga conservazione, intero o parzialmente scremato; se lo preferite, potete utilizzare anche del latte vegetale come quello di soia. ( Io uso del latte di mucca intero a lunga conservazione ). Chiudete il contenitore poggiandovi sopra un foglio di carta da cucina che fisserete legandolo al bordo con un elastico o un pezzo di spago. Lasciate il grani di kefir in immersione nel latte per minino 24 ore fino ad un massimo di 48 mescolandoli una o due volte durante la fermentazione per permettere a tutto il latte presente di venire a contatto con i grani. Io solitamente li lascio fermentare per 36 ore circa. Trascorso il tempo di fermentazione filtrate i grani facendoli passare attraverso un colino in nailon o plastica ( è preferibile non usare mai oggetti in acciaio quando si tratta il kefir ). Schiacciate leggermente i grani di kefir per permettere la fuoriuscita della parte cremosa che darà corpo al vostro yogurt: se vi limitate a filtrarlo senza schiacciare i grani passerà soltanto la parte più liquida. Siate comunque molto delicati in questa operazione: se schiaccerete i grani di kefir con troppa forza rischierete di rovinarli irrimediabilmente!! Ecco: avete ottenuto il vostro yogurt di kefir!! Potete consumarlo subito o conservarlo in frigorifero fino ad  una settimana!! E come sempre, non mi resta che augurarvi BUON APPETITO!!!! . Alcuni consigli – Il sapore del vostro yogurt di kefir dipenderà da alcuni fattori, quindi sarete voi stessi che con il tempo e l’esperienza riuscirete a trovare la ricetta più adatta a voi!! Ecco alcune regoline di base che vi aiuteranno a produrre lo yogurt perfetto per voi!! – Le quantità di latte che ho indicato nella ricetta sono abbastanza indicative: io solitamente vado ad occhio: non succederà assolutamente nulla se metterete più o meno latte: l’importante è controllare il vostro kefir durante la fermentazione. Se c’è meno latte potrebbe essere pronto con qualche ora di anticipo se ce ne è di più, con qualche ora di ritardo. Sappiate che quando vedrete comparire del liquido giallognolo ( IL SIERO ) sul fondo del vostro contenitore, allora lo yogurt è pronto per essere filtrato. – Il siero è la componente che conferisce maggiore acidità allo yogurt e lo rende più liquido: se preferite uno yogurt più denso e dal sapore meno acidulo potete eliminare parte di questo siero rifiltrando nuovamente lo yogurt ottenuto attraverso una panno di lino pulito: noterete che una parte del composto, la più liquida, passerà subito attraverso il panno, mentre tutto il resto resterà all’intero dello stesso. La parte rimasta all’interno del panno è il vostro Yogurt denso!!! Devo confessarvi che io non elimino mai il siero perché è prorpio la parte che contiene i fermenti e “le cose buone e salutari” del Kefir. – Un secondo modo di addensare lo yogurt è quello di lasciarlo in frigorifero uno o due giorni dopo averlo filtrato: in questo modo si addenserà, ma tenete presente che il processo di fermentazione, anche se molto rallentato, andrà avanti, quindi lo yogurt acquisterà via via un sapore più acidulo e leggermente frizzantino. – Man mano che produrrete il vostro yogurt, i grani aumenteranno di volume perciò sarà necessario buttarne via una parte di tanto in tanto, oppure potrete regalarli a qualche vostro amico!! Ok. Ora abbiamo capito come autoprodurre il nostro Yogurt!! Non vi resta che porvare, assaggiare e trovare il VOSTRO yogurt!!